Obiettivi di Upselling day by day

1.964 visite

Essere una brava estetista non vuol dire solamente essere bravi nel proprio lavoro pratico ma, soprattutto, vuol dire riuscire a essere manager nel mondo dell’estetica.

Quante volte ne abbiamo parlato prima?

La verità è che non è mai abbastanza.

Ogni cosa che facciamo non è mai abbastanza, ma fino ad oggi abbiamo imparato quanto sia importante provarci continuamente. Dare sempre maggiore supporto ai propri clienti garantendo un lavoro serio, pulito e di grande efficacia.

Abbiamo imparato, fino ad ora, come gestire un’anamnesi clienti o come incentrare il focus del tuo centro estetico su chi lo frequenta assiduamente; insomma, quali servizi offrire ai propri clienti per farli sentire sempre al centro dell’attenzione e coccolati.

Per questo oggi voglio continuare su questa scia e parlarti di quelli che possono essere ulteriori metodi per migliorare la percezione del proprio centro e aumentare la fiducia dei tuoi clienti: l’upselling.

Ti faccio un esempio pratico: ogni volta che prenoti un albergo, quello che ti aspetti è un letto comodo, biancheria pulita e personale sempre a disposizione. Desiderare queste cose e ottenerle è il minimo, ma il valore di upselling lo ritroviamo quando, a esempio, insieme al soggiorno ci portano ad acquistare anche il trasporto dall’aeroporto all’hotel e la prima colazione.

Oppure, un altro esempio pratico potrebbe essere quello che vediamo in quasi tutti i McDonald, quando ci convincono che con una piccola percentuale in più possiamo prendere molte più cose, lasciando aumentare lo scontrino.

Ma io che gestisco un centro estetico, e non un albergo o un fast food, come posso fare upselling per i miei clienti?

Niente paura, adesso te lo spiego.

Abbiamo già detto che gli obiettivi di upselling sono quelle tecniche che chiunque abbia un’attività commerciale di qualsiasi tipo, utilizza per offrire al cliente qualcosa di maggior valore rispetto alla sua scelta d’acquisto iniziale.

Quando un cliente viene nel tuo centro estetico, lo fa per dedicare un po’ di tempo alla cura di se stesso, della sua persona, e lo fa con piacere; quindi, come puoi creare maggiore upselling?

Prendersi cura dei propri clienti è già upselling, ovviamente dipende da come lo si fa, certo.

Un primo passo potrebbe essere l’accoglienza: trattare un cliente come un vero e proprio ospite che ha bisogno di sentirsi a proprio agio tra gentilezza e cordialità.  

Ma anche, e soprattutto, far capire al cliente che è sempre il benvenuto, che non ci siamo dimenticati di lui un minuto dopo che ci ha lasciato e che siamo sempre felici di vederlo e rivederlo una seconda volta.

Molte tue colleghe, come upselling, hanno l’abitudine di offrire, a un prezzo minorato, un prodotto adatto al trattamento solito del cliente, come, ad esempio, a un cliente che fa trattamenti anticellulite, uniscono una crema a base di fanghi per prendersi cura di se stesse anche a casa.

Ma ti dirò, basta anche molto meno.

Come dicevo prima, far capire al cliente che ci ricordiamo di lui, che sappiamo chi è, cosa gli piace e cosa no. Un modo per farlo potrebbe essere avere una scheda anagrafica e un’anamnesi di ognuno di loro: tenere traccia di quelli che sono i trattamenti effettuati fino ad ora e sapere sempre qual è il prossimo da fare più adatto alla persona.

Anche conoscere le loro allergie, intolleranze, stile di vita, perché solo in questo modo potrete consigliare sempre il miglior servizio e offrire loro il prodotto o trattamento di cui hanno bisogno.

In questo modo puoi sentirti libera anche di offrire quel plus ultra come una manicure, un trattamento viso o un trattamento corpo da abbinare ad altri trattamenti richiesti dal cliente, strettamente utile e personalizzato.

Insomma, fare upselling vuol dire mostrarsi sempre gentile e cordiale con il cliente, ma soprattutto, anticipare quelle che sono le sue esigenze e offrirgliele su un piatto d’argento. Un cliente soddisfatto vuol dire buone recensioni e buone recensioni portano tanti nuovi clienti.

E non è finita qui.

Esatto, hai letto bene, c’è ancora altro che puoi fare per assicurarti il ritorno certo dei tuoi clienti, questo plus si chiama Venere: il primo Software All in One creato appositamente per chi, come te, gestisce un centro estetico o lavora in questo mondo.

Venere ti aiuta a prenderti cura dei tuoi clienti in ogni occasione. E sì, anche per fare upselling; come?

Tra le innumerevoli funzioni di questo Software ci sono anche quelle per migliorare la percezione del tuo lavoro; Venere ti permette, infatti di:

 

  • Creare un’anamnesi cliente 
  • Tracciare il magazzino dei prodotti per non trovarsi mai sprovvisti di niente
  • Creare abbonamenti o pacchetti personalizzati

 

In più con Venere puoi anche:

 

  • Pianificare obiettivi
  • Gestire gli appuntamenti tramite un’app da cui i clienti possono accedere
  • Fare marketing attraverso l’invio di SMS o email ad hoc
  • Tenere traccia dei pagamenti e delle fatture in modo rapido e semplice

 

Puoi scoprire queste e tutte le altre funzioni del Software Gestionale All In One di Venere semplicemente provandolo gratuitamente per 30 giorni.

Inizia a fare upselling per i tuoi clienti e guarda il tuo fatturato aumentare ogni giorno di più.

Tutte queste informazioni, e molto altro, sono contenute all’interno della Bibbia di Venere che doniamo a tutti i nostri clienti, perché ci teniamo alla vostra completa formazione e informazione del prodotto che offriamo.

 

 

PS: Vuoi conoscere tutti i trucchi del tuo mestiere? Scarica ora l’ebook 10 segreti per lavorare di meno e guadagnare di più.

Stefano Pietrosanti
È da 15 anni che lavoro ogni giorno al fianco delle estetiste come te con grande successo. Il mio unico obiettivo è quello di rendere la tua vita lavorativa all’interno del tuo centro estetico sempre più serena e piacevole. Gestire il tuo centro non è mai stato così facile.